Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Il latte:

un alleato prezioso nello sport

Il latte è un alimento importantissimo per il benessere del nostro organismo.
E' infatti un'ottima fonte di proteine e di sali minerali, soprattutto di calcio, fondamentale per la salute delle ossa e dei denti.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali del latte?
Dal punto di vista energetico, una tazza di latte intero (250 g) fornisce 160 kcal, contro le 115 kcal del latte parzialmente scremato e le 90 kcal del latte scremato.
L'apporto proteico è – rispettivamente – di 8,25 g, 8,75 g e 9 g. L'apporto dicarboidrati è invece di 12,25 g, 12,50 g e 13,25 g.
L'apporto di grassi varia sensibilmente a seconda del tipo di latte: è di 9 g nel caso del latte intero, 3,75 g nel latte parzialmente scremato e solo 0,5 g nel latte scremato. Il rapporto tra acidi grassi saturi e insaturi è nel latte quasi di 2:1.
Anche il contenuto di calcio varia: rispettivamente 297 mg, 300 mg, 312 mg.
Il latte è anche una buona fonte di altri sali minerali (tra i quali fosforo, potassio, cloro, sodio e magnesio) nonché di vitamine (A, B1, B2, B6, B12, K, PP, H, C, D, acido folico e acido pantotenico).

Grazie alle sue caratteristiche nutrizionali, il latte è un prezioso alleato per chi pratica sport: fornisce infatti l'energia e l’idratazione (essendo un alimento liquido) necessarie per favorire il recupero fisico dopo un allenamento intenso.

Chi pratica sport a livello agonistico dovrebbe alimentarsi in modo "ricco" sotto il profilo nutrizionale: non in termini di quantità, bensì di qualità dei nutrienti assunti, soprattutto in rapporto al dispendio energetico. L'alimentazione dello sportivo dovrebbe infatti garantire un mix bilanciato di carboidrati, proteine, grassi, vitamine, sali minerali e oligoelementi.
Va inoltre ricordato che un apporto insufficiente di calcio può favorire l'insorgenza di crampi muscolari.
Ecco perché il latte non dovrebbe mai mancare nella dieta dello sportivo.

Condividi